Falsi miti

In questa sezione del sito vengono sfatate informazioni errate e false convinzioni, in cui potresti facilmente imbatterti cercando informazioni sulla cancellazione dei tuoi dati dal sistema di informazioni creditizie di CRIF.

Vediamo insieme quali sono i falsi miti e gli errori più frequenti per quanto riguarda la cancellazione.

I FALSI MITI

Si può avviare la procedura di cancellazione nel caso in cui la posizione creditizia di una persona non consenta di ottenere un finanziamento: richiedere la cancellazione, infatti, rende più facile ottenere prestiti. È FALSO PERCHÉ...

La cancellazione dei dati può riguardare solo i dati positivi: sono i dati sui finanziamenti che hai regolarmente rimborsato. Cancellare questi dati è un tuo diritto gratuito, ma non ti conviene: banche e finanziarie, infatti, valutano positivamente il fatto che tu possa dimostrare, attraverso il censimento nel SIC, di aver ripagato o di ripagare regolarmente un finanziamento.
I dati negativi, che riguardano ritardi nei pagamenti o mancati pagamenti, vengono cancellati automaticamente dopo che sono trascorsi i periodi di tempo definiti per legge, e non possono essere cancellati in anticipo (a meno che non ci siano inesattezze)

Scopri i tempi di cancellazione dei ritardi di pagamento. Se qualcuno ti sta offrendo un servizio di cancellazione a pagamento visita la sezione Di chi diffidare.

La cancellazione dei dati presenti in CRIF può essere fatta dietro pagamento.È FALSO PERCHÉ...

Richiedere la cancellazione dei dati è un tuo diritto gratuito. Se qualcuno ti sta chiedendo denaro per cancellare i tuoi dati dal sistema di informazioni creditizie di CRIF, si sta facendo pagare per una richiesta che puoi tu fare gratuitamente.
Leggi la sezione Di chi diffidare.

I dati sui sistemi di informazioni creditizie vengono sempre raccolti violando la legge sulla privacy, quindi esiste il diritto a cancellarli. È FALSO PERCHÉ...

I sistemi di informazioni creditizie, tra cui quello di CRIF, sono regolamentati dal Codice Privacy e, più specificatamente, dal Codice Deontologico di riferimento entrato in vigore nel 2005. Leggi sul sito istituzionale di CRIF quali sono le norme sulla privacy che regolamentano i SIC.

I dati non vengono cancellati in automatico, ma, scaduti i termini di legge, bisogna fare richiesta di cancellazione. È FALSO PERCHÉ...

Una volta che sono passati i tempi stabiliti dalla legge, la cancellazione avviene automaticamente, senza bisogno di una richiesta. Leggi i tempi di cancellazione dei dati relativi a ritardi di pagamento.

L'iscrizione di un dato negativo in CRIF è a vita: non è possibile la cancellazione e la persona interessata non potrà mai più accedere al credito. È FALSO PERCHÉ...

I dati negativi presenti nel Sistema di informazioni creditizie di CRIF vengono cancellati automaticamente. Scopri i tempi di cancellazione dei ritardi di pagamento.